Picchettamento a induzione per filo per molle e polvere di nylon

Picchettamento a induzione per filo per molle e polvere di nylon

Il picchettamento di calore implica l'utilizzo riscaldamento a induzione nei processi in cui la plastica cambia stato da solida a liquida. Un uso comune di questa applicazione è l'inserimento a pressione di una parte metallica in una parte di plastica. Il metallo viene riscaldato per induzione a una temperatura maggiore di quella del riflusso della plastica. In alcuni casi il metallo può essere premuto nella plastica prima che si verifichi il riscaldamento; oppure il metallo può essere riscaldato prima di essere premuto nella plastica, provocando il riflusso della plastica quando la parte viene pressata (noto anche come rifusione della plastica). Il riscaldamento a induzione può essere utilizzato anche nelle macchine per lo stampaggio a iniezione di materie plastiche. Il riscaldamento a induzione migliora l'efficienza energetica per i processi di iniezione ed estrusione. Il calore viene generato direttamente nella canna della macchina, riducendo i tempi di riscaldamento e il consumo di energia.

L'inserimento metallo-plastica comporta il riscaldamento di un inserto metallico filettato a una temperatura superiore al punto di riflusso della plastica e la pressione nella parte in plastica. Il processo richiede un riscaldamento rapido, preciso e ripetibile. L'ammorbidimento delle filettature interne è il risultato di lunghi processi di riscaldamento.

Riscaldamento a induzione fornisce un controllo preciso del calore per garantire un risultato coerente, con risultati di alta qualità. Le apparecchiature possono essere programmate per un livello di potenza e un tempo di riscaldamento specifici, eliminando la variabilità dell'operatore e migliorando la ripetibilità del processo.

Obbiettivo: Per riscaldare le estremità del filo a molla da 0.072″, distanziate di 1/2″, in modo uniforme per l'applicazione di polvere di nylon su una lunghezza di 1″ dell'estremità. Una volta riscaldato a 7000F, la polvere di nylon si fonde con il filo creando un rivestimento protettivo. I ferretti hanno una storia passata di frugare attraverso l'indumento di supporto e graffiare chi lo indossa. Aggiungendo un rivestimento protettivo in nylon alle estremità della forma del filo, questa situazione scomoda viene evitata.
Materiale: Filo elastico e polvere di nylon
Temperatura: 370
Utilizzo: DW-UHF-6KW-III uscita allo stato solido Alimentatore di riscaldamento ad induzione insieme a un'esclusiva bobina elicoidale allungata a cinque (5) giri è stata utilizzata per ottenere i seguenti risultati:
- 370  è stato raggiunto con un ciclo macchina di dodici (12) secondi.
- È stato prodotto un rivestimento uniforme come risultato del riscaldamento uniforme dovuto all'esclusiva bobina elicoidale allungata a cinque (5) giri.
- Dodici (12) campioni di filo sono stati riscaldati simultaneamente nell'unica bobina di lavoro.
Attrezzatura: DW-UHF-6KW-III alimentatore a induzione allo stato solido in uscita che include una (1) stazione di calore remota contenente due (2) condensatori con un valore totale di 0.66 µF e un'esclusiva bobina elicoidale allungata a cinque (5) giri che misura 2 1/2″ di larghezza, 8 1/ 2″ di lunghezza e 2 3/4″ di altezza con le due spire inferiori inclinate verso il basso alle estremità.
Frequenza: 258 kHz

picchettamento a induzione per filo per molle e polvere di nylon